EMILIA ROMAGNA

testa di statua che guarda lontano con mano davanti al viso che spunta da dietro una siepe
©Vasco Ascolini

VASCO ASCOLINI

Capitali della cultura. Immagini e incarichi dei più prestigiosi musei del mondo.

23 luglio-11 settembre 2022

Spazio San Ludovico
Borgo del Parmigianino, 2 – Parma

Sa. e Do. 11-18

Ingresso Libero

tel: +3902.8052151
email: delos@delosrp.it


La mostra prodotta dal Comitato per Parma 2020 con il sostegno di Enel, raccoglie gli scatti di Vasco Ascolini che, con il suo punto di vista e stile inconfondibili, ha colto i dettagli di città capitali della cultura nazionali e internazionali, come Arles, Berlino, Il Cairo, Ginevra, Parma, Versailles e Tunisi.

https://parma2020.it/it/event-detail/371753/vasco-ascolini-capitali-della-cultura/

ragazzo che dorme circondato da coperte grigie
©Francesco Pistilli

PANGEA PHOTO FESTIVAL 2022

2a Edizione

18 giugno-18 settembre 2022

Sedi Varie Comune di Castelnovo ne’ Monti e di Casina (RE)

Sedi mostre:
https://www.pangeaphotofestival.it/dove-sono-le-mostre/

Orario: 7-24

Ingresso Gratuito

email: panageaphotfestival@gmail.com


 

La seconda edizione di Pangea Photo Festival sarà completamente outdoor, fruibile 7/24, da giugno a settembre 2022, in modo completamente gratuito. Le esposizioni interagiranno con la natura in alcuni dei luoghi più suggestivi dell’Appennino Reggiano. Questa edizione del festival andrà a toccare anche il comune di Casina, oltre a quello di Castelnovo ne’ Monti.

https://www.pangeaphotofestival.it/

Marcello Mastroianni sul set della Città delle donne
©Patrizia Mannajuolo

PATRIZIA MANNAJUOLO

FEDERICO FELLINI dietro le quinte

10 giugno-4 settembre 2022

Palazzo del Fulgor
Via Giuseppe Verdi, 16 – Rimini

da Ma. a Do. e festivi 10-19
Me. e Ve. anche 21-23

Ingresso Libero

email: museofellini@comune.rimini.it
tel: +39 0541 793781
https://www.fellinimuseum.it/


 

A 102 anni dalla nascita, il grande regista rivive negli scatti di Patrizia Mannajuolo dal set de La città delle donne. Di solito, quando si ritraggono personaggi celebri, si è condizionati in qualche modo da un’idea preconcetta. Patrizia Mannajuolo nelle sue fotografie fuori scena riesce invece a scattare con mente libera e sguardo attento, cogliendo momenti di rara spontaneità e svelandoci i personaggi come se li vedesse per la prima volta.

https://www.facebook.com/FelliniMuseum/

una suora vestita di nero e una di bianco sedute di spalle sopra un pattino rosso in spiaggia
©Italo Di Fabio

OMAGGIO A ITALO DI FABIO

8 giugno-30 luglio 2022
Prorogata fino al 27 agosto 2022

Galleria dell’Immagine
via Gambalunga 27 Rimini

da Lu. a Ve. 10-19
Sa. 9-13
dal 18 luglio:
da Lu. a Sa. 9-13

email : archivio.fotografico@comune.rimini.it


Italo Di Fabio, decano dei fotoamatori riminesi, dona alla Biblioteca Gambalunga l’archivio di una vita di passione fotografica e la Biblioteca lo ricambia con una mostra alla Galleria dell’Immagine. La mostra presenta una selezione di 60 opere fotografiche che ne ripercorrono il lavoro e danno conto della sua continua e divertita ricerca e sperimentazione di luce, colore, geometrie.

https://bibliotecagambalunga.it/articolo/omaggio-italo-fabio

ragazza che chiude gli occhi con le mani ad altra ragazza davanti alla finestra
©Anna Di Prospero

ANNA DI PROSPERO

21 maggio-29 ottobre 2022

“Empatie visive”

MLB Gallery
Corso Ercole I d’Este, 3 Ferrara

da Lu. a Sa. 15-18
Il sabato dalle 15 alle 19 visite guidate gratuite fino al 25 giugno;
la mostra riaprirà dopo la pausa estiva a settembre fino al 29 ottobre.

Info orari chiusure e visite guidate:
https://www.mlbgallery.com/contatti

email: mlb@mlbgallery.com
tel: 346 795 3757 / 331 4089660


Anna Di Prospero sarà a Ferrara per inaugurare “Empatie visive” sabato 21 maggio alle 17, nella sede della MLB di Ferrara, una mostra antologica dei suoi lavori più intensi e poetici. Sarà possibile vedere riunite opere della serie dedicata alle architetture contemporanee, quelle ispirate alla storia dell’arte, i suggestivi scatti realizzati a Palazzo Ducale a Mantova, la serie più introspettiva di “Ardor”, le opere dedicate alle crociere e quelle recenti dedicate alla sua nuova famiglia.

https://www.mlbgallery.com/

masso roccioso in mezzo ad un prato con dietro montagna
©Jacopo Valentini

JACOPO VALENTINI

Concerning Dante – Autonomous Cell

12 maggio-18 settembre 2022

Museo Civico Medievale
Via Manzoni 4 Bologna

Ma. e Gio. 10-14
Me. e Ve. 14-19
Sa. Do. e festivi 10-19

Biglietto Intero 6€
email: museiarteantica@comune.bologna.it
tel. 051-2193930


Concerning Dante – Autonomous Cell di Jacopo Valentini a cura di Carlo Sala, è un progetto fotografico legato all’immaginario dantesco che ripercorre lungo l’Italia i viaggi reali compiuti dal poeta e quelli letterari attraverso il suo capolavoro, la Divina Commedia. Le opere dell’autore sono esposte lungo i tre piani della collezione permanente del museo, creando così un dialogo formale e ideale che in alcuni passaggi si fa particolarmente eloquente, come con la colossale statua realizzata da Manno di Bandino che ritrae papa Bonifacio VIII, personaggio centrale nei rivolgimenti politici fiorentini che provocarono l’esilio del poeta.

http://www.museibologna.it/arteantica/eventi/51895/date/2022-05-03/id/107016

suonatore di tromba sdraiato su campo di basket
©Ivano Adversi e Guido Samuel Frieri

IVANO ADVERSI E GUIDO SAMUEL FRIERI

Jazz in Bo. Bologna Jazz Photo Exibition

18 maggio-12 novembre 2022

Biblioteca Salaborsa – Sala della Musica
Piazza del Nettuno 3 Bologna

Lu. 14,30-20
da Ma. a Ve. 10-20
Sa. 10-19

tel: 3396247452
email: terzotropico@terzotropico.it


Quaranta musicisti jazz ritratti in luoghi iconici e suggestivi della città di Bologna. A cura di Associazione TerzoTropico-APS e Associazione NuFlava.
I fotografi Ivano Adversi e Guido Samuel Frieri intendono con il loro lavoro evidenziare lo stretto connubio con la città , riprendendo i musicisti bolognesi in luoghi iconici e suggestivi . Luoghi che rappresentano il cuore pulsante di Bologna, come lo è il ritmo della musica jazz.
Il risultato non è una semplice serie di ritratti in diversi spazi cittadini ma, tramite immagini di impatto emotivo, costituisce una sorta di colonna sonora “visiva” per Bologna, che mette in luce la presenza degli artisti all’interno del capoluogo emiliano e la loro creatività, mostrando al contempo la vita e l’architettura della città.

https://www.terzotropico.it/it/progetti/item/68-jazz-bologna.html

set di pasolini a Villa Aldini
©Deborah Imogen Beer

DEBORAH IMOGEN BEER

100 colpi / Pasolini a Villa Aldini
Mostra di foto dal set di Salò o le 120 giornate di Sodoma

12 maggio-30 settembre 2022

Villa Aldini
Via dell’Osservanza, 37 Bologna

Durante Art City:
12 maggio h.18 opening
12,13,14,15 maggio 18-21

da Gio. 12 maggio al 30 settembre:
da Gio. a Do. 18-21
Ingresso Gratuito


Progetto ideato e diretto da Gianluca Guidotti e Enrica Sangiovanni, in collaborazione con il Comune di Bologna, PPP | 100 anni di Pasolini a Bologna, nell’ambito di inosservanza 2022, la stagione di residenza artistica e rigenerazione urbana curata da archiviozeta a Villa Aldini.
archiviozeta , in collaborazione con Cineteca di Bologna e Cinemazero, propone una mostra delle bellissime foto (molte delle quali inedite) di Deborah Imogen Beer, fotografa ufficiale sul set di Salò.
La mostra è allestita all’interno della Villa e ripercorre con emozione, scatto dopo scatto, il meticoloso lavoro sul set di Pier Paolo Pasolini in relazione alla Villa (il colonnato, il pronao, il prato antistante). Gianluca Guidotti e Enrica Sangiovanni, curatori e direttori artistici del progetto, hanno compiuto le ricerche nel vasto archivio digitale di Pordenone, Cinemazero, e scavando hanno ritrovato circa 50 scatti inediti delle giornate di riprese del 21 e 22 aprile 1975.

https://www.archiviozeta.eu/pasolini-villa-aldini/

maialino bianco con occhiali a cuore
©David McEnery

DAVID McENERY

“Smiling Pigs”

3 maggio-31 agosto 2022

Borgo del Correggio 9/b

da Lu. a Ve. 15-18

Ingresso Gratuito
Visite su appuntamento al mattino, sabato e domenica
Per informazioni:
tel. 3356926106 – 3317726478
email: info@pontixlarte.eu


In occasione di CIBUS / Salone Internazionale dell’Alimentazione, la più importante fiera dedicata all’agroalimentare italiano, Ponti x l’Arte Associazione Culturale ETS (Archivio fotografico in esclusiva per l’Italia) e Galerie Mantovani (sede dell’Archivio fotografico, Dinan, Bretagna) ospiteranno una selezione di fotografie dell’artista inglese David McEnery (1936-2002).I suoi lavori sono stati pubblicati dalle più importanti riviste fra le quali “Stern” “LIfe” e “Paris Match”.
A cura di Stefano Bianchi.

https://parma2020.it/it/event-detail/295139/david-mcenery-smiling-pigs-mostra-fotografica/

un uomo e due donne di spalle seduti su una ringhiera che guardano montagne innevate dell'Italia in miniatura
©Luigi Ghirri

LUIGI GHIRRI

In scala diversa. Italia in miniatura e nuove prospettive

29 aprile 2022-8 gennaio 2023

Palazzo dei Musei
Via Spallanzani, 1 – Reggio Emilia

Ma. Me. e Gio. 10-13
Ve. Sa. e Do. e festivi 10-18

Ingresso Gratuito

tel. 0522 456477
email:  musei@comune.re.it


 

Nel Trentennale della prematura scomparsa di Luigi Ghirri (Scandiano 1943 – Reggio Emilia 1992), Reggio Emilia ricorda il grande maestro della visione con “In scala diversa. Luigi Ghirri, Italia in miniatura e nuove prospettive”, una mostra a Palazzo dei Musei che riunisce per la prima volta le fotografie di “In Scala”, la serie realizzata da Ghirri a Italia in miniatura, il noto parco tematico situato nelle vicinanze di Rimini nato dal genio di Ivo Rambaldi (1920 – 1993).
A cura di Ilaria Campioli, Joan Fontcuberta e Matteo Guidi.

https://www.musei.re.it/musei2021/

collage di testa di uomo con corpo di donna di uom
©Jacopo Benassi

JACOPO BENASSI

Junk B

24 aprile-31 agosto 2022

NEUTRO
Via Emilia Santo Stefano, 4 – Reggio Emilia

Aperto 24 ore al giorno


Junk B racconta il percorso di Jacopo attraverso i suoi scatti e progetti, dal Bitonic agli scatti esposti al Centro Pecci.
Nell’archivio Jacopo conserva non solo “gli scatti buoni” ma anche le numerose prove. Partendo da quest’ultimo materiale l’artista ha riletto e reinterpretato il suo lavoro creando una serie di collage in sequenza che uniscono parti di personaggi scattati nel tempo. Ad ogni poster è stato aggiunto un intervento manuale prima di essere riscattato.
Assieme a questo corpo di opere, ogni bacheca avrà all’interno una fanzine realizzata appositamente partendo anch’essa dall’archivio. Ogni raccolta narrerà una storia differente attraverso gli scatti raccolti.
La mostra fa parte del Circuito OFF di Fotografia Europea.
donne nella tempesta di sabbia in circolo vestite di rosso
©Steve McCurry

STEVE McCURRY

ICONS

14 aprile-18 settembre 2022

Villa Mussolini
Viale Milano, 31 Riccione

Orari di apertura dal 14 Aprile al 12 Giugno
da Ma. a Ve. 10-13 e 15-20
Sa. e Do. 10-20
Lunedì chiuso

Biglietto Intero 12€
Per info,riduzioni e aperture straordinarie
https://www.riccione.it/it/eventi/evento/steve-mccurry-icons


Nella straordinaria galleria di ritratti di Steve McCurry emerge con forza l’antica passione “cinematografica”. L’obiettivo del fotografo  ha saputo raccogliere immagini di grande poesia anche nei luoghi del mondo dove la vita è più  difficile, ma non mancano gli scatti più terribili, che documentano la guerra, la violenza e le atrocità  di cui, purtroppo, l’umanità sa rendersi protagonista e che McCurry ha documentato, dalle Torri  gemelle fotografate dal suo studio a New York alla guerra del Golfo, dalla guerra in Afghanistan al  Giappone dopo lo tsunami, dai bambini soldato al dolore degli ospedali.

fotografia in bianco e nero di una donna nuda con turbante di spalle con dipinte sulla schiena due effe della cassa di violino
©Man Ray

PHOTOS!

I capolavori della Collezione Julián Castilla.

8 aprile-4 settembre 2022
Palazzo Albergati
Via Saragozza, 28 Bologna
Tutti i giorni 10-20
Prezzo: 15€
Info. e prenotazioni:
Tel: +39 051 030141
https://www.arthemisia.it/it/photos/


Alfred Stieglizt, Man Ray, Henri Cartier-Bresson, Vivian Meier, Robert Capa, André Kertèsz, Alberto Korda e Robert Doisneau, nonché fotografi spagnoli come Carlos Saura, Ramón Masats, Oriol Maspons, Isabel Muñoz, Cristina García Rodero o Chema Madoz e molti altri sono i protagonisti indiscussi, con i loro memorabili scatti entrati ormai nell’immaginario collettivo come fermo-immagine del secolo scorso, di un viaggio imperdibile nella storia della fotografia.
Un accostamento di oltre 70 opere, di grandi maestri spagnoli e internazionali, che rendono l’esposizione bolognese unica al mondo.
Curata da Cristina Carrillo de Albornoz.

https://www.palazzoalbergati.com/photos/

fotografia ia colori di prete e suora che si baciano
©Oliviero Toscani

OLIVIERO TOSCANI

80 anni da situazionista.
Palazzo Albergati
8 aprile-4 settembre 2022
Via Saragozza, 28 Bologna
Tutti i giorni 10-20
Info aperture e riduzioni:
https://www.palazzoalbergati.com/info-2/


Una mostra che ripercorre la carriera del grande fotografo, oltre 100 fotografie mettono in scena la potenza creativa e la carriera di Oliviero Toscani attraverso immagini più e meno note.
“80 Anni da situazionista” è il titolo che è stato scelto proprio questa grande retrospettiva, non solo per celebrare la vocazione di Toscani, ma anche per gli 80 anni che il fotografo ha compiuto proprio poche settimane fa.
A cura di Nicolas Ballario.

https://www.palazzoalbergati.com/oliviero-toscani/

donna di spalle con burka verde con altre due donne in lontananza
©Pino Settanni

PINO SETTANNI

” Le donne di Kabul”.

16 marzo – 31 dicembre 2022

Fondazione Massimo e Sonia Cirulli
Via Emilia, 275 San Lazzaro di Savena  (BO)

Sa. e Do. 11-19
https://fondazionecirulli.org/visita/#
email: info@fondazionecirulli.org


Fondazione Cirulli riapre al pubblico con la mostra: “Le ragazze di Kabul. Nello sguardo del fotografo Pino Settanni”. La selezione di 13 scatti fotografici di grande formato che compongono la mostra son oparte di una campagna fotografica più ampia che il fotografo ha realizzato all’inizio degli anni 2000 quando si trovava in Afghanistan peer conto dell’Esercito Italiano.

https://fondazionecirulli.org/exhibition/le-donne-di-kabul-nello-sguardo-del-fotografo-pino-settanni/

uomo truccato da diavolo con drappo rosso appeso a testa in giu che tiene donna a testa in giù truccata di bianco
©Davide Conti

DAVIDE CONTI

Inferno Paradiso

12 marzo-30 settembre 2022

Spazio Convivio
Via della Fiera, 23 Rimini

orario su prenotazione:
tel: 0541711500
email: info@riminipalacongressi.it


 

Un nuovo appuntamento della rassegna “PERL_ARTE – Le mostre al Palacongressi di Rimini”.
La scelta di un artista come Davide Conti nasce dalla volontà di affermare il concetto dicoraggio. Alle pareti dello spazio Convivio, sede dell’esposizione, vedremo opere forti e provocatorie che vogliono essere il simbolo di una ripartenza coraggiosa ed energica delle attività congressuali dopo il periodo segnato dalla pandemia.
A curata di Matteo Sormani / Art Preview / Augeo Art Space.

https://www.riminipalacongressi.it/organizza/servizi/palas_perlarte_conti

fotografia in bianco e nero di Pier Paolo Pasolini che aggiusta il velo ad una comparsa sul set
©Angelo Novi

PIER PAOLO PASOLINI

Folgorazioni figurative.
Sottopasso
1 marzo-16 ottobre 2022
Piazza Re Enzo Bologna
Lu. Me. Gio. e Ve. 14-20
Sa. e Do. 10-20
Martedì chiuso
Biglietto: 10€
Per info:
email: bookshop@cineteca.bologna.it
tel: 051 2194150


Le Folgorazioni figurative furono quelle che illuminarono lo sguardo del giovane Pasolini, quelle che la mostra realizzata dalla Cineteca di Bologna ricostruisce mettendo a confronto le immagini della grande tradizione pittorica e quelle dei film di PPP, lungo un percorso cronologico che va dall’esordio di Accattone nel 1961 all’ultimo, postumo, Salò del 1975.
Curata da Marco Antonio Bazzocchi, Roberto Chiesi e Gian Luca Farinelli, la mostra inaugura i nuovi spazi espositivi del Sottopasso di Piazza Re Enzo, nel cuore di Bologna, la città dove Pasolini nacque il 5 marzo 1922.

https://cinetecadibologna.it/news/pier-paolo-pasolini-folgorazioni-figurative/

tre uomini che estraggono il petrolio con una pompa
©Sebastiao Salgado

LA COLLEZIONE MAST

Un alfabeto visivo dell’industria, del lavoro e della tecnologia.

10 febbraio-28 agosto 2022

MAST
Via Speranza, 42 Bologna

da Ma. a Do. 10-19
Ingresso Gratuito

Info e aperture straordinarie:
https://www.mast.org/contatti


Per la prima volta la Fondazione MAST presenta una straordinaria selezione di oltre 500 immagini tra fotografie, album e video della propria collezione, che occupano tutte le aree dedicate alle esposizioni, negli spazi di MAST.
Immagini iconiche di autori famosi del mondo, fotografi meno noti o sconosciuti, artisti finalisti del MAST Photography Grant testimoniano visivamente il mondo a cui abbiamo sopra accennato.
La mostra, proprio per la sua complessità, è stata strutturata in 53 capitoli dedicati ad altrettanti concetti illustrati dalle opere rappresentate. L’intero argomento richiede un elenco di termini non sempre esaustivi, vista la portata di professioni, tematiche, funzioni, valori ripresi dal mondo del lavoro.

https://www.mast.org/the-mast-collection

©Paolo Roversi

PAOLO ROVERSI

NUDI – CAPPELLA DI PALAZZO BARONIA

dal 19 luglio 2021-Permanente
Via Raul Gardini, 16 Ravenna

Me. e Sa. 10-13 Gio e Ve 14,30-17,30
info e prenotazione
email: about@maisonrandom.org
http://www.maisonrandom.org/contact.html


Maison Random presenta i famosi nudi di Paolo Roversi considerato il più grande fotografo di moda del 21° secolo. Una serie di pregiate stampe al platino che includono tra gli altri, i ritratti di Kate Moss e Stella Tennant.