PIEMONTE

steve shapiro torino foto a colori del cantante david Bowie seduto su una moto con occhiali quadrati e una mano con guanto sul fanale
©Steve Shapiro

STEVE SHAPIRO – TORINO

America. Sogni. Diritti.

1 dicembre 2022-26 febbraio 2023

Archivio di Stato di Torino
Piazzetta Mollino, 1 – Torino

Gio. e Ve. 15-19
Sa. e Do. 11-20
8 e 26 dicembre, 1 e 6 gennaio 11-20
chiusura 25-31/12

Biglietto Intero 12€

Info e riduzioni

tel. 011 535529


La mostra racconta il momento clou della carriera di David Bowie attraverso gli scatti del leggendario fotografo americano Steve Schapiro.
L’esposizione rappresenta un’anteprima nazionale e si compone di 70 scatti che partendo dal lavoro di Schapiro con David Bowie portano il visitatore a scoprire anche il suo lavoro di fotoreporter e fotografo di scena. Bowie e Schapiro si incontrano per la prima volta nel 1974, in uno studio fotografico di L.A. Da questo momento tra i due nasce una immediata sintonia nutrita dalle reciproche passioni e una collaborazione che durerà fino alla fine degli anni ’80. Questa storia, che si interseca con la storia biografica di David Bowie, uno dei grandi protagonisti e mente creative del ‘900, è ripercorsa nella mostra.

Steve Panariti Torino ritratto in bianco e nero di giovane uomo con il viso deformato
©Steve Panariti

STEVE PANARITI – TORINO

“DIAMONDS”

28 novembre 2022-20 gennaio 2023

Phos Centro Fotografia Torino
Via Giambattista Vico, 1 – Torino

da Lu. a Ve. 15-19

Ingresso Libero

tel. +39 011 7604867 / +39 348 4293793
email: phos@phosfotografia.it


PHOS Centro Fotografia Torino è lieto di presentare una mostra di Steve Panariti. Il fotografo è partito da Barriera di Milano, il quartiere di Torino dove è nato e cresciuto, e ha scelto di puntare il suo obiettivo sui volti che vivono e caratterizzano quella periferia. Guidato dalla curiosità verso questo genere di storie, ha poi esplorato le aree marginali di altre città, per raccontare luoghi multietnici e caotici, i cui abitanti vengono spesso stigmatizzati e tenuti a distanza. Immagini crude e iperrealistiche di volti espressivi e drammatizzati, che pongono lo spettatore a contatto ravvicinato con le persone ritratte e offrono al suo sguardo una bellezza schietta, lontana dai canoni estetici prestabiliti. Da questi scatti ha preso vita Diamonds, libro edito da 89Books, con una prefazione di Guido Costa.

https://www.phosfotografia.com/steve-panariti/

Francesco Rosi Torino un immagine dal film il caso mattei
©Immagine dal film Il caso Mattei

FRANCESCO ROSI -TORINO

LE MANI SULLA VERITÀ. 100 ANNI DI FRANCESCO ROSI

15 novembre 2022-17 aprile 2023

Museo Nazionale del Cinema
Via Montebello, 20 – Torino

Tutti i giorni 9-19
Chiuso Martedì

Ingresso Gratuito

tel. + 39 011 8138.563


L’esposizione vuole ricordare uno dei grandi maestri del cinema e ripercorrere il suo lavoro, delineando il segno profondo lasciato dalla sua figura, capace di coniugare l’arte cinematografica con l’impegno civile e che ha influenzato profondamente il cinema italiano e internazionale. Incentrata su cinque titoli particolarmente significativi nella ricca filmografia del regista, è un viaggio multimediale che impiega le nuove tecnologie per sollecitare l’interesse delle giovani generazioni verso temi importanti e ancora attuali. Ogni sezione è rappresentata da foto di scena, manifesti, dichiarazioni dell’autore e materiali originali provenienti dall’archivio del Museo Nazionale del Cinema, ed è introdotta da video realizzati da testimonial d’eccezione, in grado di raccontare i temi affrontati da Rosi in un’ottica contemporanea.

https://bit.ly/3Ov1GiJ

Volto, anima del corpo - Biella foto in bianco e nero di monica vitti vestita di nero con abito sbracciato da sera appoggiata a cabina in stabilimento balneare
©Marisa Rastellini Mondadori Portfolio

VOLTO, ANIMA DEL CORPO – BIELLA

12 novembre 2022-22 gennaio 2023

Palazzo Ferrero
Corso del Piazzo, 25 – Biella

Palazzo Gromo Losa
Corso del Piazzo, 24 – Biella

Sa. e Do. 10-19

Biglietto Intero 8€

tel:  +39 388 5647455
email: info@palazzoferrero.it 

Info e riduzioni:
https://www.palazzoferrero.it/mostre/122-volto-anima-del-corpo


La mostra “Volto, anima del corpo” racconta il ritratto attraverso gli scatti che fotografi di fama internazionale ci hanno consegnato negli ultimi decenni. Le fotografie selezionate sono la storia del costume e della società da inizio secolo sino a oggi e ci svelano gli sguardi di persone talora note oppure sconosciute.
A cura di Irene Finiguerra e Fabrizio Lava.

On the verge foto a colori di gamba di uomo illuminata da luce rossa con strisce piu chiare sul tallone e piede immerso in acqua marina trasparente e sabbia sul fondo
©Alice Pallot

ON THE VERGE

Sette giovani fotografi europei

4 novembre 2022-08 gennaio 2023

Project Room CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia
via delle Rosine, 18 – Torino

Tutti i giorni ore 11-19
Gio. ore 11-21
Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura

Biglietto Intero: 12€
Tutte le info e riduzioni:
https://camera.to/informazioni/  

Visite guidate:
Sa. h.15
Costo: 5€ oltre il prezzo del biglietto

tel. +39.011.0881150
email: camera@camera.to


On the Verge (Nel limite) è la nuova mostra che CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia propone nella sua Project Room dal 4 novembre 2022 all’8 gennaio 2023. Una collettiva che indaga i grandi temi del nostro tempo, composta da oltre settanta opere create da sette giovani fotografi selezionati all’interno del network FUTURES Photography di cui CAMERA è l’unica rappresentante italiana in una rete di venti realtà europee. La mostra è a cura di Giangavino Pazzola, con il supporto di Maja Dyrehauge Gregersen e Marta Szymańska.

https://camera.to/mostre/on-the-verge-sette-artisti-che-oltrepassano-il-limite/

oliviero toscani foto a colori di primio piano degli occhi di due diversi colori ,uno azzurro e uno marrone,di ragazzo africano
©Oliviero Toscani

OLIVIERO TOSCANI

“TOSCANI CHEZ MAZZOLENI”

2 novembre 2022-14 gennaio 2023

Mazzoleni
Piazza Solferino – Torino

da Lu. a Ve. 10-18
Sa. 11-14,30

tel. +39 011 534473
e
mail: torino@mazzoleniart.com


Dopo Palazzo Reale a Milano e Palazzo Albergati a Bologna, Mazzoleni è lieta di ospitare a Torino la terza e ultima tappa del ciclo di esposizioni che celebrano gli 80 anni di Oliviero Toscani.
La mostra TOSCANI CHEZ MAZZOLENI raccoglie un’ampia selezione di scatti curata dal fotografo, dalle sue immagini più iconiche e conosciute al corpus inedito di fotografie del Grande Crettodi Burri di Gibellina, presentate per la prima volta con la tecnica innovativa della stampa su cemento.
A cura di Nicolas Ballario.

https://mazzoleniart.com/it/elenco_espositori/toscani-chez-mazzoleni/

fatma bucak Torino foto a colori di donna inginocchiata su terra grigia intorno a rocce e alberi bruciati
©Fatma Bucak

FATMA BUCAK – TORINO

“PRESTISSIMO”
Tra Estremamente lento e Più veloce di presto

27 ottobre- 23 dicembre 2022

Peola Simondi
Via della Rocca, 29 – Torino

da Ma. a Sa. 15-19
La mattina su appuntamento

Ingresso Libero

tel. +39 011 8124460
email: info@peolasimondi.com


Fatma Bucak ha scelto come titolo di questa mostra un termine tratto dal sistema della notazione musicale, Prestissimo. È un’indicazione di tempo che, nell’esecuzione, può essere declinata nei modi dell’estremamente veloce, del quanto più veloce possibile, del molto vivo, del molto presto, del più veloce di presto. Le sue opere si pongono invece sotto il segno di un tempo rallentato, quasi impercettibile nel suo scorrere (forse un Adagissimo, per cui valgono in musica le specificazioni di molto lento, estremamente lento, più lento di largo).
A cura di Maria Teresa Roberto.

https://bit.ly/3Gd2Ihf

ilaria ferretti manifesto foto a colori di paesaggio desertico tinto di viola visto dall'altro con enormi spaccature del terreno e gruppo di pecore che pascolano
©Ilaria Ferretti

ILARIA FERRETTI

“MANIFESTO”

27 ottobre 2022-29 gennaio 2023

Leica Store
Via Carlo Alberto, 47 – Torino

da Ma. a Sa. 10-14 e 15-19

Ingresso Libero

tel. 011 812 7671


Il 27 ottobre alle ore 18 presso il Leica Store di Torino inaugura la mostra della fotografa Ilaria Ferretti.
L’indagine sulla luce e sul colore; l’essere umano visibile nelle tracce del suo passaggio e più di rado come presenza fisica; la manifestazione del divino nella natura e negli animali; una rappresentazione del paesaggio restituito tra realtà e immaginazione; la ricerca di significati universali; l’Amore come vibrazione e in tutte le sue accezioni. La narrazione fotografica a volte segue una sequenza con un inizio e una fine stabiliti; altre volte le immagini, come fossero carte di uno stesso mazzo, possono essere mescolate andando a comporre nuove frasi e di conseguenza nuovi significati.

focus on future 3 uomini appoggiati a dei lunghi bastoni in controluce al tramonto con alle spalle altri uomini e donne e animali in mezzo al fumo
©Fabio Bucciarelli

FOCUS ON FUTURE

14 FOTOGRAFI PER L’AGENDA ONU 2030

21 ottobre-19 febbraio 2023

Musei Reali – Sala Chiablese
Piazzetta Reale, 1 – Torino

da Ma. a Do. 10-19

Biglietto Intero 10€

email: mr-to@cultura.gov.it

Info e riduzioni:
https://bit.ly/3gcRmin


L’esposizione, curata da Bruna Biamino, si inserisce tra i progetti che i Musei Reali dedicano agli obiettivi strategici di sviluppo sostenibile indicati nell’Agenda delle Nazioni Unite. Attraverso immagini dalla potenza narrativa unica, 14 fotografi professionisti propongono un inedito viaggio dedicato alle situazioni di fragilità del nostro pianeta, affrontando temi essenziali per il benessere, la sopravvivenza e il progresso dell’umanità quali la sconfitta della fame e della povertà, il pari accesso alla giustizia, il diritto alla salute, all’istruzione e al lavoro dignitoso, il raggiungimento della parità di genere, le azioni per combattere il cambiamento climatico.

Mauro Raffini - Ivrea foto in bianco e nero primo piano sorridente dello scrittore Enri De Luca
©Mauro Raffini

MAURO RAFFINI – IVREA

“SCRITTORI IN POSA”

15 ottobre 2022- 8 gennaio 2023

Palazzo Giusiana
Via dei Patrioti, 20 – Ivrea (TO)

Gio. e Ve. 15-18
Sa. e Do. 10-13 e 15-18

Ingresso Libero


Nella splendida cornice di Palazzo Giusiana, nell’ambito di Ivrea Capitale Italiana del Libro 2022, fino all’8 gennaio sarà visitabile la mostra fotografica “Scrittori in posa”, oltre 50 scatti di autori e autrici contemporanei fotografati da Mauro Raffini. Il racconto di una storia attraverso gli sguardi di coloro che, attraverso le parole, hanno reso grande la letteratura. Si aggiunge alla proposta la mostra DEUS EX LITTERA, mostra di arte contemporanea e letteratura. Espongono Massimo GIANNONI e Paolo AMICO.
christo e jeanne-claude foto vista dall'alto di due isolette in mezzo al fiume circondate da enormi teli rosa
©Christo e Jeanne-Claude

CHRISTO E JEANNE-CLAUDE

PROJECTS

15 ottobre 2022-16 aprile 2023

Castello di Miradolo
via Cardonata, 2  – San Secondo di Pinerolo (TO)

Lu. Ve. Sa. e Do. 10-18.30

Biglietto Intero 15€
Info e riduzioni:
https://www.fondazionecosso.com/evento/christo-e-jeanne-claude-projects/

email: info@fondazionecosso.it
tel. 0121/502761


A poco più di due anni dalla scomparsa di Christo Vladimirov Javacheff, il Castello di Miradolo dedica a Christo e Jeanne-Claude, la coppia che ha rivoluzionato il concetto di opera d’arte e il suo processo di realizzazione, la mostra Christo e Jeanne-Claude. Projects, che espone tecniche miste, collages, fotografie e video delle loro opere più famose, insieme ad altri lavori di alcuni artisti che hanno influenzato la loro produzione artistica e il loro pensiero. Curata da Francesco Poli, Paolo Repetto e Roberto Galimberti, con il coordinamento generale di Paola Eynard, la mostra, realizzata grazie alla collaborazione con la Fondazione Christo e Jeanne-Claude di New York, presenterà circa sessanta opere, tra tecniche miste e collages, accompagnati da un’ampia sezione fotografica e dalla proiezione dei video che documentano la realizzazione delle monumentali installazioni artistiche.

corpi di reato locandina mostra
©Locandina mostra

CORPI DI REATO

Un’archeologia visiva dei fenomeni mafiosi nell’Italia contemporanea

15 ottobre 2022-13 gennaio 2023

La Castiglia
Piazza Castello, 1 – Saluzzo (CN)

Lu. Gio. Ve. e Sa. 10-13 e 14-18
domenica 10-13 e 14-19
dal 1° novembre all’8 gennaio Do. e festivi 10-13 e 14-18

Ingresso Gratuito

tel. 800-942241
email: musa@itur.it


Corpi di Reato: un’archeologia visiva dei fenomeni mafiosi nell’Italia contemporanea è un lavoro fotografico di Tommaso Bonaventura, Alessandro Imbriaco e Fabio Severo. La mostra fotografica, organizzata dalla Fondazione Garuzzo in occasione del decennale dall’inizio del progetto, è allestita presso il Polo Museale della Castiglia di Saluzzo. Ogni scatto cela un episodio diverso, piccolo o grande, della storia dei fenomeni mafiosi contemporanei. Si tratta di scelte meditate, di eventi e di luoghi. Le immagini dei tre autori sono lontane da ogni forma di spettacolarizzazione, nulla hanno a che vedere con la violenza e il male che il senso comune associa alle azioni della criminalità organizzata. Il paesaggio diviene elemento di prova, strumento o provento di un crimine, ovvero corpo del reato.

Gregory Crewdson. Eveningside uomo fermo in mezzo ad una strada vuota in quartiere deserto con dietro macchina con la portiera sinistra aperta e davanti a se palo della luce a terra
©Gregory Crewdson

GREGORY CREWDSON

Gregory Crewdson. Eveningside

12 ottobre 2022-22 gennaio 2023

Gallerie d’Italia
Piazza San Carlo, 156 – Torino

da Ma. a Do. 9.30-19.30
Me. 9.30-22.30
Ultimo ingresso: un’ora e mezza prima della chiusura

Biglietto Intero 10€

tel. 800 167 619
email: torino@gallerieditalia.com


Gregory Crewdson, presenta a Torino alle Gallerie d’Italia, in anteprima internazionale, e per la prima volta in un museo, il terzo capitolo della sua trilogia commissionata per l’occasione da Intesa Sanpaolo.
La mostra “Gregory Crewdson. Eveningside”, curata da Jean-Charles Vergne, riunisce per la prima volta le tre serie del fotografo concepite tra il 2012 e il 2022. Pensate come una trilogia, offrono una prospettiva inedita su un decennio di creazione, rivelando il versante intimo dell’universo che ha fatto di Crewdson una delle figure fondamentali della fotografia. Messi in scena facendo ricorso ai mezzi propri del cinema, i suoi scatti hanno progressivamente legato insieme i frammenti di un mondo crepuscolare ispirandosi a un certo tipo di immagini cinematografiche radicate nella memoria collettiva e nella cultura letteraria americana.
Eveningside è il terzo ed ultimo nucleo della trilogia di Crewdson iniziata con Cathedral of the Pines (2013-2014) e An Eclipse of Moths (2018-2019). In contrasto con le foreste solitarie e remote di Cathedral of the Pines e dei cupi paesaggi post-industriali di An Eclipse of Moths, con la serie inedita Eveningside il fotografo esplora figure umane isolate entro i confini della loro vita quotidiana, dove l’atmosfera richiama il cinema noir classico e la tradizione del bianco e nero in fotografia, rendendo il lavoro ancora più affascinante. Per l’occasione sarà esposta in mostra insieme alla trilogia anche una serie di scatti minimalisti realizzati in precedenza, Fireflies, un lavoro essenziale per cogliere il rimestio delle correnti che si agitano in profondità nell’arte di Gregory Crewdson

https://www.gallerieditalia.com/it/torino/mostre-e-iniziative/

robert doisneau coppia di giovani che si baciano in strada a parigi circondati da passanti
©Robert Doisneau

ROBERT DOISNEAU

Robert Doisneau

11 ottobre 2022-14 febbraio 2023

CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia
via delle Rosine, 18 – Torino

Tutti i giorni ore 11-19
Gio. ore 11-21
Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura

Biglietto Intero: 12€
Biglietto Ridotto: 8€
Tutte le info e riduzioni:
https://camera.to/informazioni/  

Visite guidate:
Sa. h.15
Costo: 5€ oltre il prezzo del biglietto

tel. +39.011.0881150
email: camera@camera.to


L’antologica di grande successo dedicata al maestro francese Robert Doisneau, uno dei più importanti fotografi del Novecento, arriva a Torino nelle sale di CAMERA dall’11 ottobre 2022 al 14 febbraio 2023.
La mostra presenta oltre 130 fotografie in un percorso che comprende le sue immagini più iconiche insieme a quelle meno note ma altrettanto straordinarie , selezionate fra gli oltre 450.000 negativi di cui si compone il suo archivio. Fra i fotografi più famosi al mondo, Doisneau è considerato, con Henri Cartier-Bresson, uno dei padri della fotografia umanista francese e del fotogiornalismo di strada. A partire dalla sua fotografia più conosciuta – il bacio di una giovane coppia indifferente ai passanti della place de l’Hôtel de Ville di Parigi – l’esposizione ne racconta la carriera attraverso i temi ricorrenti da lui affrontati in più di cinquant’anni. In mostra oltre 130 stampe  che provengono dalla collezione dell’Atelier Robert Doisneau.  È in questo atelier che il fotografo ha stampato e archiviato le sue immagini per oltre cinquant’anni, lasciando in eredità una mole incredibile di stampe e negativi che, ancora oggi, sono in grado di stupire. Curata da Gabriel Bauret e promossa da CAMERA, Silvana Editoriale e Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

https://camera.to/?gclid=EAIaIQobChMI5uPOz-7X-gIVM-7mCh3vsgXzEAAYASAAEgKRe_D_BwE

Steve McCurry Texture primo piano di ragazza peruviana con cappello bianco tondo da cui escono dei pendagli argentati arrotolati in un foulard rosso camicia verde con fiori gialli e bianchi allacciata fino al collo e sei collane di varie misure al collo
©Steve McCurry

STEVE McCURRY

TEXTURE

29 settembre 2022-29 gennaio 2023

Il Filatoio
Via Giacomo Matteotti, 40 – Caraglio (CN)

Gio. e Ve. 15-19
Sa. Do. e festivi 10-19

Biglietto Intero 12 €
Info e riduzioni:
https://www.filatoiocaraglio.it/eventi/steve-mccurry-texture/

tel: 0171 618300
email: info@fondazionefilatoio.it


Dal 29 settembre, “Steve McCurry. Texture” la nuova mostra Artea al Filatoio di Caraglio. Cento fotografie, tra immagini iconiche e inedite, in un percorso evocativo che si intreccia con l’anima dell’antico setificio e le trame dei tessuti conservati dalla prestigiosa Fondazione Antonio Ratti. La mostra indaga il rapporto intrinseco tra l’essere umano e il modo di vestire, acconciarsi e apparire. Il celebre fotografo umanista americano, attraverso il suo potente obiettivo, accompagna i visitatori in un viaggio che documenta etnie, popoli e culture differenti. Cento scatti selezionati, tra immagini iconiche e fotografie inedite, in un percorso espositivo in grado di dialogare profondamente con l’anima del Filatoio – uno dei più antichi setifici meglio conservati d’Europa – e i preziosi tessuti della Fondazione Antonio Ratti.

 

Lisetta Carmi. Suonare Forte. foto in bianco e nero di ragazzo completamente ricoperto di polvere a torso nudo con una enorme pala in mano appoggiato ad un muro
©Lisetta Carmi

LISETTA CARMI

SUONARE FORTE

22 settembre 2022-22 gennaio 2023

Gallerie d’Italia
Piazza San Carlo, 156 – Torino

Ma. Gio. Ve. Sa. e Do. 9.30-19.30
Me. 9.30-22.30
Ultimo ingresso:
un’ora e mezza prima della chiusura

Biglietto Intero: 10€

tel. 800 167 619
email: torino@gallerieditalia.com


Alle Gallerie d’Italia di Torino è in programma dal 22 settembre 2022 al 22 gennaio 2023 la grande mostra monografica dedicata a Lisetta Carmi, una delle personalità più interessanti del panorama fotografico italiano, recentemente scomparsa all’età di 98 anni. La mostra “Lisetta Carmi. Suonare Forte” è realizzata con la curatela di Giovanni Battista Martini, curatore dell’archivio della fotografa, con un prezioso contributo video creato per l’occasione da Alice Rohrwacher. In mostra saranno presenti oltre 150 foto scattate tra gli anni Sessanta e Settanta.

https://bit.ly/3BQ2biN