LAZIO

Locandina mostra The Cinema Investigation
©Locandina The Cinema Investigation

FRANCESCO ZAVATTARI

The Cinema Investigation

15 maggio-29 giugno 2022

Casa del Cinema
Largo Marcello Mastroianni, 1 Roma
Inaugurazione 15 maggio h: 19

Aperto tutti i giorni 10-20
Ingresso Libero
tel: 060608 attivo tutti i giorni 9-19


Casa del Cinema di Roma, in collaborazione con The Cinema Museum di Londra, presenta “The Cinema Investigation“, una grande personale di Francesco Zavattari a cura di Giorgio Gosetti, Direttore della Casa: oltre trecento fra fotografie e appunti originali per “indagare” luoghi e persone coinvolte in un progetto sviluppato in più di due anni.

https://www.casadelcinema.it/?event=the-cinema-investigation

bambini dietro un vetro con riflessi degli alberi sul viso
©Enrico Genovesi

ENRICO GENOVESI

“Nomadelfia. Un’oasi di fraternità”

14 maggio-9 giugno 2022

WSP Photography
Via Costanzo Cloro, 58 Roma

Ingresso libero

da Lu. a Ve. 18 alle 19 (o su appuntamento)
tel: 328.1795463
email:  info@collettivowsp.org


Dai termini greci nomos e adelphia, che significa: “Dove la fraternità è legge”, Nomadelfia è un popolo comunitario, più che una comunità, ed è situato vicino alla città di Grosseto in Toscana. Un piccolo popolo con una sua Costituzione che si basa sul Vangelo. Fondata nel 1948 nell’ex campo di concentramento di Fossoli da don Zeno Saltini, il suo scopo: dare un papà e una mamma ai bambini abbandonati. Attualmente conta circa 300 persone, 50 famiglie suddivise in 11 gruppi, di cui quasi la metà bambini e ragazzi, parte pulsante della comunità.

https://www.collettivowsp.org/evento/nomadelfia-unoasi-di-fraternita-inaugurazione-mostra-fotografica-di-enrico-genovesi/

modella appoggiata ad una sedia nell'esposizione di desig della Triennale
©Archivio Farabola

ANNI INTERESSANTI

Momenti di vita italiana 1960 – 1975

13 maggio-16 ottobre 2022
Museo di Roma in Trastevere
Piazza S. Egidio, 1/b Roma
da Ma. a Do. 10-20

125 immagini tutte in bianco e nero che provengono da alcune delle più storiche agenzie fotografiche italiane: la VEDO e la DIAL, i cui fondi sono conservati nel grande Archivio Luce; la Publifoto Roma, e Archivio Farabola. Accanto alle immagini dei grandi artisti del reportage come Gianni Berengo Gardin, Pino Settanni, Carlo Cisventi, Caio Mario Garrubba, si possono vedere i lavori dei fotografi che sono passati alla storia proverbialmente come i paparazzi, autori in grado di cogliere la società di nascosto e di sorpresa e di fare scoop e insieme critica di costume di raffinata estetica, ma anche di fotografie anonime di altissima qualità.

Locandina Mostra Italo Insolera
©Locandina Mostra Italo Insolera

ITALO INSOLERA

Periferie inquiete

11 maggio-11 giugno 2022

Parco delle Energie
Via Prenestina, 175 Roma

Ingresso Libero


La mostra si svolgerà in occasione del ciclo di incontri, proiezioni e riflessioni per il decennale 2012-2022 della morte di Italo Insolera,”Una Storia che parla al Presente” promosso da Archivio Insolera, Associazione Ranuccio Bianchi Bandinelli, Fondazione Gramsci, Centro di documentazione “Maria Baccante” con il patrocinio del Comune di Roma.

composizione di due fotografie una con bambino seduto su una panchina con busta in mano e l'altra con anziano con cappello e bastone seduto su una panchina
©Raimondo Luciani

RAIMONDO LUCIANI

“In dialogo con Cavalli: fotografie di Raimondo Luciani”

7 maggio-3 giugno 2022
Museo d’Arte Moderna e Contemporanea
Piazza Santa Vittoria, 2 Anticoli Corrado (RM)
da Ma. a Ve. 10-16
Sa. e Do. 10-18
Prezzo: 3 € intero
ridotto 2 €
Consigliata la prenotazione
Tel/fax: 0774/936657
email: museoanticoli@gmail.com

Il Civico Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Anticoli Corrado è lieto di annunciare l’avvio di una serie di focus sulla fotografia contemporanea in relazione al territorio, che avranno luogo in concomitanza con la mostra Emanuele Cavalli fotografo: gli anni di Anticoli Corrado (1935-46). La rassegna parte con una selezione di fotografie dei primi anni ’90 di Raimondo Luciani. Tutte scattate ad Anticoli Corrado e stampate da digitalizzazioni di negativi, le fotografie di Luciani si concentrano su ritratti e scene di vita quotidiana.
parte di testa di donna con braccia tese in alto che tengono piatto rotto bicchiere piuma e ventaglio
©Chiara Bettazzi

CHIARA BETTAZZI

SURPLACE

5 MAGGIO-9 SETTEMBRE 2022

Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea
Via delle Belle Arti, 131 Roma

da Ma. a Do. 9-19
Prezzo: 10 €
Tutte le info e riduzioni:
https://lagallerianazionale.com/visita


Le 36 opere fotografiche esposte, provenienti dalle serie Still Life (2020), A tutti gli effetti (2021), Aste (2021) Equilibri precari. Elevazioni (2022), sono tutte accomunate da un punto di origine condiviso anche con la pratica installativa dell’artista, e rappresentato dai grandi agglomerati plastici ed eterogenei di oggetti e frammenti di oggetti d’affezione che trasportano con sé la memoria e le stratificazioni del vissuto.
A cura di Saretto Cincinelli.

https://lagallerianazionale.com/mostra/chiara-bettazzi-surplace

due donne sul treno che dormono e una donna che guarda nell'obiettivo con la mano sul viso
©Gianni Berengo Gardin

GIANNI BERENGO GARDIN

L’occhio come mestiere

4 maggio-18 settembre 2022

Maxxi
via Guido Reni, 4/A Roma

da Ma. a Ve. 11-19
Sa. e Do. 10-19
Biglietto Intero: 7€
Info Biglietti e riduzioni:
https://www.maxxi.art/orari-e-biglietteria/
tel: 800266300 – tutti i giorni dalle 10 alle 19
email: infopoint@fondazionemaxxi.it


L’uomo e il suo spazio sociale nella natura concreta e analogica del maestro della fotografia di reportage e indagine sociale. Il racconto si snoda lungo un percorso di oltre 150 fotografie, tra le più celebri, le meno conosciute, fino a quelle inedite: un patrimonio visivo unico, dal dopoguerra a oggi, caratterizzato dalla coerenza nelle scelte linguistiche e da un approccio “artigianale” alla pratica fotografica.
A cura di Margherita Guccione e Alessandra Mauro.

https://www.maxxi.art/events/gianni-berengo-gardin-occhio-come-mestiere/

bambino che fa bolle di sapone
©Tana Hoban

GUARDARE È UN GIOCO.

I LIBRI FOTOGRAFICI DI TANA HOBAN

30 aprile-4 settembre 2022

Sala Fontana Palazzo delle Esposizioni
Via Nazionale, 194 Roma

Do. Ma. Me. e Gio. 10-20
Ve. e Sa. 10-22,30
Ingresso Libero


Tana Hoban, artista americana nota in tutto il mondo per aver prodotto oltre 50 libri fotografici per l’infanzia e considerata una pioniera di questo genere, diventato oggi sempre più di interesse per l’educazione visiva del pubblico più giovane. Una mostra laboratorio a 15 anni dalla sua scomparsa, un omaggio alla prima artista che ha realizzato una così ampia produzione di libri fotografici per l’infanzia, caratterizzati dal linguaggio unico e immediato. Il progetto di allestimento comprende una selezione di opere fotografiche e l’intera produzione di libri realizzati tra il 1970 e il 2007 provenienti dal Fondo de Les Trois Ourses, conservati presso CNAP e alcune immagini provenienti dall’archivio di The de Grummond Collection (University of Southern Mississippi).
A cura di Giulia Giazzoli e Élisabeth Lortic.

https://www.palazzoesposizioni.it/mostra/guardare-e-un-gioco-i-libri-fotografici-di-tana-hoban

ragazza bionda abbracciata a ragazzo con le treccine visti dall'alto
©Amanda Jiang Kohen

PHARMAKON

Episodio 1

29 aprile- 05 giugno 2022

Galleria d’Arte Moderna
Via Francesco Crispi 24, Roma

da Ma. a Do. 10-18,30
Biglietto Intero: 9€

Info e riduzioni :
http://www.galleriaartemodernaroma.it/it/mostra-evento/pharmakon-episodio-1
Tel. 060608 (tutti i giorni 9-19)


Pharmakon. Episodio 1 è la prima delle due esposizioni del progetto PHARMAKON, curato dall’Associazione Gandhara, vincitore del bando VitaminaG, nell’ambito del programma GenerAzioniGiovani.it, finanziato dalle Politiche Giovanili della Regione Lazio con il sostegno del Dipartimento per la Gioventù.
Il progetto PHARMAKON ha come obiettivo la riconnessione delle giovani voci artistiche con il territorio e le istituzioni culturali e museali della capitale, oltre che dare la possibilità ai talenti emergenti di poter esprimere il loro sentire artistico in relazione alla società contemporanea. Un sentire generazionale, spesso malinconico, confuso, perso di vista nei meandri della coscienza singola o nella frenesia della società di massa.

uomo con giacca a quadri e cappello in testa ricoperto di lucine
©Yael Martínez

WORLD PRESS PHOTO

EXHIBITION 2022

28 aprile-12 giugno 2022

Palazzo delle Esposizioni
Via Nazionale, 194 Roma

Do. Ma. Me. e Gio. 10-20
Ve. e Sa. 10-22.30
Ingresso consentito fino a un’ora prima della chiusura.
Chiuso il lunedì.
tel. 06 696271
email: info.pde@palaexpo.it

Biglietto Intero: 12€
Info e riduzioni:
https://www.palazzoesposizioni.it/pagine/biglietteria


Dal 28 aprile al 12 giugno torna al Palazzo delle Esposizioni di Roma la mostra del “World Press Photo 2022”. La rassegna presenta in anteprima nazionale le foto finaliste del prestigioso concorso internazionale di fotogiornalismo che dal 1955 premia ogni anno i migliori fotografi professionisti. L’esposizione è ideata dalla World Press Photo Foundation di Amsterdam, promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Cultura e organizzata dall’Azienda Speciale Palaexpo in collaborazione con 10b Photography.

https://www.palazzoesposizioni.it/mostra/world-press-photo-exhibition-2022

reti da pescatore viste dall'alto
©Francesco Zizola

FRANCESCO ZIZOLA

MARE OMNIS

27 aprile-30 giugno 2022

Galleria del Cembalo
Largo della Fontanella di Borghese, 19 Roma

Da Me. a Ve. 15,30-19
Sa. 11-19
oppure su appuntamento
email: info@galleriadelcembalo.it
Tel: +39 06 83796619 (durante gli orari d’apertura)


La mostra presenta una raccolta di 22 fotografie di grande formato che sembrano raffigurare delle costellazioni lontanissime, ma che in realtà sono tonnare, ossia reti da pesca inserite nel grande mare Mediterraneo fotografate da un drone: reti che i tonnarotti – coloro che si occupano della mattanza – installano per catturare i tonni nella loro migrazione verso la costa.

http://www.galleriadelcembalo.it/ita/mare-omnis/#rassegnastampa

dettaglio di modellino Scuola di Matematica
©Marina Paris

MARINA PARIS

Micro_Zone, 2022
Un progetto site-specific per il Museo Laboratorio di Arte Contemporanea della Sapienza.

26 aprile-22 maggio 2022

MLAC
Piazzale Aldo Moro, 5 Roma

da Lu. a Sa. 15-19

email:  mlac@uniroma1.it


Marina Paris ha concentrato la sua attenzione sulla Scuola di Matematica, realizzata da Gio Ponti tra il 1932 e il 1935. L’edificio, che si affaccia sulla piazza centrale della città universitaria, è uno tra i pochi che, a dispetto della declinazione monumentale del complesso, interpreti in chiave modernista le articolazioni degli spazi e la relazione di questi con l’uomo.
Il progetto fotografico si compone di 15 riprese macro del modello in legno dell’edificio, collocato nella biblioteca del Dipartimento di Matematica. Attraverso la sua “ri·pro·du·zió·ne” si mette in scena una inedita narrazione dello spazio filtrata da un’atmosfera surreale, silente ed estremamente contemporanea. L’ingrandimento fotografico produce un senso di sospensione spazio-temporale e innesca un cortocircuito mnemonico, che induce a dubitare sulla reale consistenza della visione.A cura di Ilaria Schiaffini.

http://www.museolaboratorioartecontemporanea.it/mostra/marina-paris-micro_zone-2022/

bambini appoggiati a muro celeste
©Through your eyes

THROUGH OUR EYES – NAIROBI

Da Nairobi a Roma. In mostra le foto dei bambini dello slum.

20 aprile-22 maggio 2022

Museo delle Civiltà
Piazzale Guglielmo Marconi, 14 Roma
da  Ma. a Do. 8-19
Biglietto unico 10€
Info e riduzioni:
https://museocivilta.cultura.gov.it/prepara-la-visita/

tel: +39 06549521
email: mu-civ@beniculturali.it


Tutte le sessanta immagini in mostra sono state scattate da bambini e adolescenti di età compresa tra i 9 e i 13 anni che con i loro scatti raccontano la vita all’interno di Mathare, uno dei più grandi agglomerati suburbani del Kenya, in cui vivono circa 500mila persone. La vastissima baraccopoli viene raccontata attraverso lo sguardo di coloro che qui sono nati e cresciuti: le case sono minuscole, fatte di legno e lamiera, ammassate fra loro.

https://www.stillirisengo.org/it/cosa-facciamo/mostra/

donna con folte ciglia che appoggia viso su spalla di uomo a torso nudo
©Shomei Tomatsu

DAIDO MORIYAMA CON SHOMEI TOMATSU

TOKIO REVISITED

14 aprile-16 ottobre 2022

Maxxi
Via Guido Reni, 4/A Roma
da Ma. a Ve. 11-19
Sa. e Do. 10-19
Biglietto intero: 12 €
tel: 800266300
email:  accoglienza.maxxi@gmail.com
info biglietti e riduzioni:
https://www.maxxi.art/orari-e-biglietteria/


Tokyo è una delle città cosmopolite più affascinanti del mondo, offre un’infinità e una ricchezza di fonti di ispirazione per la creazione artistica. La fotografia, sopratutto la street photography, rappresenta la sua espressione più originale grazie a nomi famosi come Daido Moriyama e il suo maestro Shomei Tomatsu, da sempre impegnati nell’esplorazione delle situazioni della società giapponese del dopoguerra e della sua evoluzione contemporanea.

https://www.maxxi.art/events/tokyo-revisited-daido-moriyama-con-shomei-tomatsu/

locandina vittorio gassman
Locandina Vittorio Gassman

VITTORIO GASSMAN

IL CENTENARIO

9 aprile-29 giugno 2022

AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA
Viale Pietro de Cubertin, 30 Roma
da Ma. a Do. 11-20
Biglietto Intero: 13€
Info e riduzioni:
https://www.auditorium.com/evento/vittorio_gassman-25587.html


Celebrare il centenario di Vittorio Gassman attraverso una grande mostra, la prima che a lui sia mai stata dedicata, significa rendere omaggio a un protagonista dello spettacolo e della cultura, un gigante del Novecento profondamente radicato nell’immaginario collettivo, uno dei personaggi italiani più amati dal pubblico.
Il racconto di Gassman attraverso la mostra si dipana in quattro sezioni espositive: IL TEATRO, IL CINEMA, LA TELEVISIONE, LA POESIA E LA SCRITTURA.
Oltre 1.000 metri quadri espositivi per raccontare questo grande artista partendo dai momenti più importanti della sua vita privata – attraverso foto inedite e numerosissimi oggetti – per proseguire con il teatro dove vengono presentate diverse importanti pièce a fare da guida nella sua immensa attività teatrale.
L’esposizione è a cura di Alessandro Nicosia, Diletta d’Andrea Gassmann e Alessandro Gassmann.

dettaglio dei sampietrini sulla via Appia Antica
©Giulio Ielardi

STILL APPIA

Fotografie di Giulio Ielardi e scenari del cambiamento

9 aprile-9 ottobre 2022

Complesso di Campo di Bove
Via Appia Antica, 222 Roma

da Ma. a Do. :
9 aprile-30 settembre 9-19,15
1° ottobre-9 ottobre 9-18,30

Biglietto 12€
Info e riduzioni:
tel: +39 06.7806686
https://www.parcoarcheologicoappiaantica.it/eventi/still-appia-fotografie-di-giulio-ielardi-e-scenari-del-cambiamento-2/


Apre nella sede di Campo di Bove una nuova mostra dedicata all’Appia Antica, a cura di Luigi Oliva e Simone Quilici.
Oltre cinquanta scatti di Giulio Ielardi fotografo romano, raccontano il suo viaggio fatto a piedi nel 2021, in solitaria lungo la via Appia da Roma a Brindisi: ventinove giorni in tutto, di zaino in spalla tra strade, ruderi e borghi alla ri-scoperta di una delle strade più antiche di Roma. Un viaggio raccontato anche quotidianamente sulle pagine social tra il 26 settembre e il 24 ottobre 2021​.

ritratto in bianco e nero di elsa morante giovane scattato nel 1936
© Emanuele Cavalli

EMANUELE CAVALLI FOTOGRAFO

Gli anni di Anticoli Corrado (1935-46)
Civico Museo d’Arte Moderna e Contemporanea
16 marzo-26 giugno 2022
Piazza Santa Vittoria, 2 Anticoli Corrado (RM)
da Ma. a Ve. 10-16
Sa. e Do. 10-18
Prezzo: 3 € intero
ridotto 2 €
Consigliata la prenotazione
Tel/fax: 0774/936657
email: museoanticoli@gmail.com


Con una selezione di ben 60 scatti, il percorso della mostra si articola attraverso i temi più frequentati da Cavalli durante la permanenza ad Anticoli Corrado: le nature morte, le scene di vita quotidiana nel paese, i ritratti di figure di artisti e intellettuali che frequentavano il borgo.

www.museoanticoli.it

Primo piano di Maria Callas sul set di Medea
©Mimmo Cattarinich

MIMMO CATTARINICH

Pier Paolo Pasolini (5 marzo 1922 – 2 novembre 1975)
Sul set di Medea

5 marzo-2 novembre 2022

Museo dell’Arte Classica
Università La Sapienza
Piazzale Aldo Moro, 5 Roma

Ingresso Gratuito
Prenotazione obbligatoria:
da Lu. a Ve. 9-19
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-mostra-fotografica-pier-paolo-pasolini-sul-set-di-medea-292253487047?aff=ebdssbdestsearch

email: mac@uniroma1.it


Nella splendida cornice del Museo dell’Arte Classica, all’ingresso dell’Aula Odeion, verranno messe in mostra le foto di scena dal set di Medea realizzate dal fotografo Mimmo Cattarinich. Le fotografie fanno parte delle collezioni private di Stefano De Tommaso e Armando Cattarinich.

https://www.uniroma1.it/it/notizia/sul-set-di-medea-mostra-fotografica-dedicata-pier-paolo-pasolini

insegna con disegno di rullino agfa e di macchina fotografica pentax e scritte in arabo
© Begoña Zubero

Begoña Zubero

Neev. Non è esotico è vitale.
Museo di Roma in Trastevere
20 gennaio-22 maggio 2022
Piazza S. Egidio, 1/b Roma
da Ma. a Do. 10-20
Prezzo: 8,50 €
Info e riduzioni:
http://www.museodiromaintrastevere.it/it/informazioni_pratiche/biglietti


In esposizione 18 fotografie di Begoña Zubero, fotografa e artista di Bilbao, che ritraggono la città di Mosul nel dicembre 2018, pochi mesi dopo l’attacco e la resa dello Stato Islamico, nei giorni della ricostruzione.

http://www.museodiromaintrastevere.it/it/mostra-evento/neeev-non-esotico-vitale-fotografie-di-bego-zubero

mano che tiene drappo rosso
©Simona Ghizzoni

SIMONA GHIZZONI E ILARIA MAGLIOCCHETTI LOMBI

SEGNI

8 dicembre 2021-5 giugno 2022

Museo di Roma Palazzo Braschi
Piazza San Pantaleo, 10 – Piazza Navona, 2 Roma

da Ma. a Do. 10-19
Ingresso Gratuito

Informazioni:
Tel 060608 tutti i giorni 9-19


La mostra si articola in 33 quadri fotografici, che comprendono 42 scatti: autrici sono le artiste fotografe Simona Ghizzoni e Ilaria Magliocchetti Lombi, che – con uno sguardo intimo e professionale – hanno trasformato le testimonianze di alcune donne vittime di violenze domestiche in percorsi di immagini e testo che raccontano momenti di vita quotidiana comprensibili a tutti.
A cura di Consuelo Corradi e Alessandra Mauro.

http://www.museodiroma.it/it/mostra-evento/segni

ARCHIVIO UGO FERRANTI

ROMA 1974/1985

19 novembre 2021-30 aprile 2022
Prorogata fino al 25 settembre 2022

MAXXI
Via Guido Reni, 4/A Roma

da Ma. a Do. 11-19
Prezzo: 12 €
tel: 800266300
email:  accoglienza.maxxi@gmail.com
info biglietti e riduzioni:
https://www.maxxi.art/orari-e-biglietteria/


Per la prima volta il MAXXI dedica un focus all’archivio di una galleria, concesso in comodato d’uso al MAXXI per volontà di Maurizio Faraoni. Lettere, manoscritti, fotografie, inviti, manifesti e pubblicazioni restituiscono i vari aspetti del lavoro di Ugo Ferranti: gli scambi con artisti e critici nonché la tessitura di rapporti professionali e di amicizia con gallerie italiane e internazionali che dureranno negli anni.
A cura di Maria Alicata.

https://www.maxxi.art/events/archivio-ugo-ferranti/

SEBASTIÃO SALGADO

AMAZZONIA

1 ottobre 2021-13 febbraio 2022
Prorogata fino al 21 agosto 2022

MAXXI
Via Guido Reni, 4/A Roma
da Ma. a Do. 11-19
Prezzo 12 €
tel: 800266300
email:  accoglienza.maxxi@gmail.com
info biglietti e riduzioni:
https://www.maxxi.art/orari-e-biglietteria/


La mostra, in anteprima in Italia, con più di 200 opere ci immerge nell’universo della foresta mettendo insieme le impressionanti fotografie di Salgado con i suoni concreti della foresta. Il fruscio degli alberi, le grida degli animali, il canto degli uccelli o il fragore delle acque che scendono dalla cima delle montagne, raccolti in loco, compongono un paesaggio sonoro, creato da Jean-Michel Jarre. La mostra mette in evidenza la fragilità di questo ecosistema, mostrando che nelle aree protette dove vivono le comunità indiane, guardiani ancestrali, la foresta non ha subito quasi alcun danno e ci invita a vedere, ascoltare e a riflettere sulla situazione ecologica e la relazione che gli uomini hanno oggi con essa.
A cura di Lélia Wanick Salgado.

https://www.maxxi.art/events/sebastiao-salgado/

©Brian Stanton

BRIAN STANTON

BRIAN STANTON
FRA NUVOLE E VENTO: GENTE DI CIVITA.

25 settembre-primavera 2022
Prorogata fino al 31 luglio 2022

Palazzo Alemanni
Pzza San Donato Civita di Bagnoregio (VT)

Casa Civita Palazzo Petrangeli:
Via Roma, 28 Bagnoregio (VT)

da Lunedì a Giovedì 10.00-16.30
da Venerdì a Domenica 10.00-17.00 su prenotazione

casacivita2019@gmail.com


Fra Nuvole e Vento: Gente di Civita, è una mostra del fotografo americano Brian Stanton che cattura lo spirito della gente che ancora chiama Civita “casa.”

Dal 2016 Brian fotografa il paese e la valle circostante, immergendosi nella comunità e costruendo ricche relazioni con i pochi residenti restanti. “La gente di Civita ha collaborato con me con un entusiasmo contagioso. È stata un’esperienza toccante,” dice Stanton. “È davvero la loro storia.”

Anche se Civita può sembrare un luogo dove il tempo si è fermato, le immagini catturano la vibrante scintilla umana che ancora anima la comunità.

https://www.civita-franuvoleevento.com/exhibition-1-1