LIGURIA

persone in acqua
©Diane Henin

ISRAEL LANDSCAPE

10 maggio-30 giugno 2022

Museo d’Arte Contemporanea di Villa Croce
Via Jacopo Ruffini, 3  Genova

da Ma. a Ve. 11-18
Sa. e Do. 12-19

Info Biglietti:
tel: 010 580069
email: biglietteriavillacroce@comune.genova.it
https://www.museidigenova.it/it


La mostra, curata da Ermanno Tedeschi e Vera Pilpoul, intende far conoscere Israele attraverso la sua arte, ricreando così non solo il suo paesaggio geografico, ma soprattutto quello sociale e umano, ritraendo il Paese come un mosaico della complessità, della diversità e della ricchezza dei suoi paesaggi, della sua gente e delle sue tradizioni.
Esposte 60 opere che spaziano dalla pittura alla scultura, la fotografia e i ricami.

https://www.museidigenova.it/israel-landscape

pescatori arrampicati su bastoni di legno in mezzo al mare
©Steve McCurry

STEVE McCURRY

CIBO

7 maggio-4 settembre 2022

Forte dell’Annunziata
Corso G. Verdi, 41 Imperia

Fino al 30 giugno:
da Ma. a Do. 9.30-13 e 16-19.30
Ve. apertura serale 19.30-23.00

Dal 1 luglio al 4 settembre:
da Ma. a Do. 9.30-13 e 16-19.30
Ve. e Do. apertura serale 19.30-23

Biglietto intero: € 12,00
Info e riduzioni:
https://oltreilcibo.it/steve-mccurry-cibo/


In una fase storica in cui le culture occidentali mettono al centro dei loro interessi il cibo, anche la fotografia artistica, fedele specchio dei tempi, ne è stata sostanzialmente influenzata.
In pochi anni il cibo si è fatto arte, passione, competizione, in un vortice delirante. La collezione di immagini di McCurry si pone in controtendenza e afferma che il cibo, ad iniziare dal pane, resta un elemento vitale per il genere umano e l’espressione diretta di culture legate a territori e a quanto possono offrire.

bambine con costume intero che fanno la doccia in piscina
©Anonimo

RANDSTAD1969

“141 rullini riportati alla luce”.

23 aprile -25 giugno 2022

Biblioteca Universitaria di Genova
Via Balbi, 40 Genova

Ma. e Gio. 8,30-18,30
Me. e Ve. 8,30-14,30
Gratuito

Info e prenotazioni:
tel: 0102546431
email: bu-ge.eventiculturali@beniculturali.it


L’associazione culturale Civico Zero nel 2017 si aggiudica in un’asta online un pacco contenente 141 rullini di vario formato esposte e dimenticate da cinquant’anni, un lavoro fotografico di fine anni Sessanta inesplorato di un fotografo olandese sconosciuto.
I rullini giungono avvolti in un foglio di giornale, il Randstad, datato 31 gennaio 1969 e dal quale prende il nome il progetto.
Le pellicole vengono affidate alle sapienti mani del fotografo e stampatore Franco Glieca.
Un viaggio per immagini di un tempo ed uno spazio cristallizzati attraverso paesaggi urbani e scene di vita ordinaria. Bimbe in bicicletta, operai a lavoro, scorci di quartiere, navi nel porto.

https://www.instagram.com/randstad1969/

telo sulla spiaggia dipinto con viso di re con corona baffi barba e capelli lunghi bianchi
©Caterina Bruzzone

CATERINA BRUZZONE E MAURO BIANCHI

“Un chilometro tra terra e mare”.

10 aprile-30 giugno 2022

Teatro del Ponente
Piazza B. Odicini, 9 Voltri (Genova)

Lu. Ma. e Me. 14-17.
Gio. e Ve. 10-13
23/24 aprile 14/15 maggio h. 15/17:30
25/4  – 2/06 – 24/06 chiuso
email:  info@caterinabruzzone.it


Un Km tra terra e mare è il titolo della mostra fotografica che Caterina Bruzzone insieme a Mauro Bianchi dedicano al chilometro di Passeggiata di Voltri, la passeggiata intitolata a Roberto Bruzzone che unisce la città di Voltri al mare e sulla quale affaccia il Teatro del Ponente. Fotografie scattate sotto casa in un tratto di costa, un sottile lembo di terra che cambia continuamente, come è nella natura delle spiagge.

https://teatrodellatosse.it/un-km-tra-terra-e-mare/?fbclid=IwAR3qiOTv2D7fnIBEelHqKdza9wuLFReMWclf5BmUUCFc0zGBx4cg6ZeJOBU

bambino con cappello e mantello davanti a cespuglio di cactus
©Tina Modotti

TINA MODOTTI

DONNE, MESSICO E LIBERTA’

8 aprile-9 ottobre 2022

Palazzo Reale – Loggia degli Abati
Piazza Matteotti 9  Genova
Lu. 14-19
Ma. Me. Gio. Sa. e Do. 10-19
Ve. 10-21
Biglietto intero: 12€
Ticket Office:  biglietteria@palazzoducale.genova.it
tel. 010 8171600


Tra le più grandi interpreti femminili dell’avanguardia artistica del secolo scorso, Tina Modotti espresse la sua idea di libertà attraverso la fotografia e l’impegno civile, diventando icona del Paese che l’aveva accolta ma trascendendo ben presto i confini del Messico nella sua pur breve vita, per essere così riconosciuta sulla scena artistica mondiale. Ancora oggi Tina Modotti rimane il simbolo di una donna emancipata e moderna, la cui arte è indissolubilmente legata all’impegno sociale.
A cura di Biba Giacchetti.

https://palazzoducale.genova.it/mostra/tina-modotti/

uomo pelato che si copre la faccia con la testa e le mani dipinte di blu
©Michele Zaza

MICHELE ZAZA

VIAGGIATORE ASSOLUTO

5 aprile-4 giugno 2022

ABC-ARTE
Via XX Settembre, 11/A Genova

da Ma. a Sa. 9,30-13,30 e 14,30-18,30
Do. e Lu.: su appuntamento

email: info@abc-arte.com
T. +39 010 86.83.884


La mostra allinea alcune opere esemplari di questo percorso: da Tempo e mimesi, 1975, alla triade del 1978 MagicoRitratto terrestreCeleste, sino all’ampio Itinerario, 1980, a Rivelazione segreta, 2005 e all’articolato Lo spazio del respiro, 2012.  Le complesse esplorazioni, tra magiche e biografiche, hanno largamente nutrito il suo universo visivo del quale ora è possibile una lettura dotata di un ampio arco diacronico, dagli anni settanta all’ultima opera, presentata per la prima volta in questa occasione, Pensiero cosmico.

https://www.abc-arte.com/exhibitions/50/overview/michele-zaza-exhibition/