MARCHE

immagine in bianco e nero mossa di due alberi
©Fausto Schiavoni

FAUSTO SCHIAVONI

SOLO

7-29 maggio 2022

Spazio Bianco
Via Zongo, 45 Pesaro

da Ve. a Do. 17,30-19, 30

tel: + 39 0721387651
email: 
info@centroartivisivepescheria.it


In esposizione due differenti cicli di lavori in bianco e nero, installati rispettivamente al piano strada della galleria e al piano inferiore. Si tratta di opere che colgono il valore della solitudine nella creazione di una immagine, le fotografie di Schiavoni sono some isole in cui non è contemplata la presenza umana e nemmeno il colore. Soprattutto nel ciclo di lavori al piano strada si evince il desiderio di fermare il tempo nello scatto, quel tempo che sfugge liquido nel dipanarsi della vita e, come in questo caso, anche nel veloce spostamento di un auto in un giorno di pioggia. https://www.fondazionepescheria.it/portfolio/solo-fausto-schiavoni-7-29maggio-2022/

Locandina mostra Emanuele Scorcelletti
©Locandina Emanuele Scorcelletti

EMANUELE SCORCELLETTI

SOLFIFERO

7 maggio-19 giugno 2022

MAM’S  Palazzo degli Scalzi
Piazza Gramsci, 1 Sassoferrato (AN)

Sa. Do. e festivi 15,30-18,30

Info:
tel: 0732 956257
email: iat.sassoferrato@happennines.it


Emanuele Scorcelletti presenta gli scatti realizzati nel dicembre 2020, nel corso di una visita a Cabernardi. Si tratta di un particolare e commovente omaggio dell’artista alla vicenda mineraria sassoferratese, che ha suscitato in Scorcelletti intense emozioni.

strada di ancona con passanti e macchine d'epoca
©Mostra Ancona tra passato e futuro

ANCONA TRA PASSATO E FUTURO

Immagini di una città che cambia

30 aprile-10 giugno 2022

Museo della Città-Spazio Presente
Via Boncompagno Ancona

da Ma. a Do. 16-19
Prezzo: non disponibile


La mostra offre al visitatore una rassegna di oltre 100 foto storiche, suddivise in 5 sezioni, corrispondenti a 5 tessuti urbani omogenei (Archi-Piano San Lazzaro, Capodimonte-Guasco, Spina dei Corsi, Waterfront, Quartiere Adriatico). Una scelta che, nelle intenzioni di chi l’ha organizzata e pensata, intende soddisfare un contributo di chiarezza, fornire al visitatore un aiuto alla comprensione degli sviluppi e dei progressivi mutamenti della città.

https://www.comuneancona.it/ankonline/event/ancona-tra-passato-e-futuro-immagini-di-una-citta-che-cambia/

immagine dell'aereoporto di Fiumicino vista dal vetro
©Andrea Rotili

ANDREA ROTILI

“Ogni piccola cosa”.

23 aprile-22 maggio 2022

Museo Ghergo
Piazza Bracaccini Montefano
https://premioarturoghergo.com/museo-ghergo/

da Ve. a Do. 10-12 e 17-20
Biglietto Intero: 5€

Info e prenotazioni:
tel: +39 347 142 2378
email: effettoghergo@gmail.com


In concomitanza alla Giornata di Studio dedicata ad Arturo Ghergo verrà inaugurata la mostra fotografica ‘Ogni Piccola Cosa’ di Andrea Rotili a cura di Maurizio Beucci. (Head of Leica Akademie Italy e Photographiv Assets Manager di Leica Camera Italia).

La mostra si compone di cinquanta scatti, divisi in tre sezioni.

monumento semidistrutto in mezzo ad un prato
©Claudio Gobbi

CLAUDIO GOBBI

An atlas of persistence.

14 aprile-28 agosto 2022

Rocca Roveresca
Piazza del Duca, 2 Senigallia

da Lu. a Do. 8,30-19,30
Biglietto Intero: 5€
email: roccaroveresca.senigallia@beniculturali.it
tel: +39 071 63258
Info e riduzioni:
https://www.roccasenigallia.it/info-e-orari/


Claudio Gobbi. An Atlas of Persistence presenta due progetti fotografici che affrontano il tema attualissimo dell’identità culturale europea attraverso le forme e i segni da essa generati sul paesaggio e sull’architettura, evidenziando i tratti permanenti rispetto a ciò che muta: la persistenza, appunto. La prima ricerca indaga l’iconografia degli interni dei teatri del ‘900 lungo tutto l’arco europeo, il secondo lavoro sviluppa una riflessione sull’immutabilità tipologica delle chiese armene disseminate anche fuori dai loro territori storici.

A cura di Francesca Fabiani.

https://www.roccasenigallia.it/mostra-claudio-gobbi-an-atlas-of-persistence/

uomo sdraiato sul letto con occhiali a specchio che guarda la televisione appoggiata in terra con un gatto e un topo
©Roger Ballen

ROGER BALLEN

The Place of the Upside Down.

14 aprile-2 ottobre 2022

Palazzo del Duca e Palazzetto Baviera
Piazza del Duca, 1 Senigallia

da Gio. a Do. 15-20 (fino al 5 giugno 2022)
Prezzo: 8€
Info e riduzioni:
https://www.feelsenigallia.it/eventi/mostre/roger-ballen-the-place-of-the-upside-down.html#descrizionecompleta


Senigallia Città della Fotografia presenta la mostra personale del fotografo Roger Ballen, a cura di Massimo Minini, nella doppia sede di Palazzo del Duca e Palazzetto Baviera, promossa dalla Regione Marche e dal Comune di Senigallia, in collaborazione con la Galleria Massimo Minini e la Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi.
La mostra di Senigallia presenta a Palazzo del Duca un nucleo di opere provenienti dalla collezione di Massimo Minini, uno tra i galleristi italiani che più rappresenta l’Italia nel mondo: sono esposti oltre sessanta scatti in bianco e nero che attraversano tutta la carriera di Ballen, appartenenti alle sue serie più famose come Outland (2000), Shadow Chamber (2005), Boarding House (2009) e Asylum of the Birds (2014). A Palazzetto Baviera invece è esposta una selezione di 12 scatti a colori, assolutamente inedita in Italia e proveniente dalla collezione personale dell’artista, che segna una nuova fase di sperimentazione tecnica nella sua poetica.

locandina grigia con foto di strada con strisce pedonali e casa sullo sfondo
locandina Luigi Ghirri

LUIGI GHIRRI

(non) luoghi
Palazzo Bisaccioni
9 aprile-31 luglio 2022
Piazza Angelo Colocci, 4 Jesi
Tutti i giorni 9,30-13 e 15,30-19,30
Ingresso Libero

tel:  0731 207523
email: info@fondazionecrj.it


La Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi celebra Luigi Ghirri, maestro della fotografia contemporanea, in occasione del trentennale dalla morte, attraverso una mostra che vuole proporsi come un racconto emozionale, un percorso che disveli al visitatore il modo in cui Ghirri entra in rapporto con le cose, celebrando l’artista e ponendo l’attenzione sulla sua intima necessità di fotografare.
La mostra, a cura di Massimo Minini, si compone di quaranta fotografie provenienti da collezioni private. Obiettivo del progetto espositivo, ideato da Roberta Angalone, è ricordare l’artista analizzandone la ricerca fotografica dal punto di vista delle motivazioni e dei sentimenti attraverso un percorso che ne tocca i punti di interesse e le questioni.

https://www.fondazionecrj.it/luigi-ghirri-non-luoghi/

 

ritratto in bianco e nero di frida kahlo giovane con vestito nero,capelli raccolti,calze bianche e libro in mano seduta su una sedia
©Guillelmo Kahlo

FRIDA KAHLO

Una vita per immagini.
Mole Vanvitelliana. Sala Vanvitelli
27 febbraio-22 maggio 2022
Banchina Giovanni da Chio, 28 Ancona
da Ma. a Do. 10-19
Prezzo 11€
Info e riduzioni:
https://www.lamoleancona.it/frida-kahlo-una-vita-per-immagini/


Con oltre 100 scatti di alcuni maestri della fotografia del primo Novecento, la mostra “FRIDA KAHLO. Una vita per immagini” intende ricostruire le vicende che hanno caratterizzato la vita controcorrente della grande artista messicana e indagare le ragioni per le quali è diventata un’icona femminile a livello internazionale.