PIEMONTE

immagine del parco nazionale di Namib-Naukluf
©Paolo Pellegrin

PAOLO PELLEGRIN

La fragile meraviglia. Un viaggio nella natura che cambia

17 maggio-4 settembre 2022

Gallerie d’Italia
Piazza San Carlo, 156, Torino

Ma. Gio. Ve. Sa: e Do. 9,30-19,30
Me. 9,30-22,30

Biglietto Intero 10€
tel. 800 167 619
email: torino@gallerieditalia.com

info e riduzioni:
https://www.gallerieditalia.com/content/gdi/it/homepage/torino/mostre-e-iniziative/mostre/2022/5/paolo-pellegrin-la-fragile-meraviglia-un-viaggio-nella-natura-che-cambia-11.html


Una grande mostra di uno dei protagonisti assoluti del panorama fotografico internazionale, Paolo Pellegrin. Un’esposizione unica nel suo genere perché nasce come una straordinaria committenza di Intesa Sanpaolo che ha chiesto al fotografo una sua lettura per immagini di uno dei temi cruciali della contemporaneità: il rapporto tra l’uomo e il suo ambiente naturale. Un progetto che ha impegnato il fotografo per oltre un anno, e che lo ha visto muoversi in diverse zone del mondo alla ricerca delle tracce e della presenza dei quattro elementi – terra, acqua, aria e fuoco – attorno ai quali l’umanità si è interrogata sin dai suoi albori, conferendo loro valori spirituali che vanno ben al di là delle conoscenze scientifiche.

 

ragazzi in bicicletta con dietro vigile che li guarda
©Archivio Publifoto

DALLA GUERRA ALLA LUNA 1945-1969

Sguardi dall’Archivio Publifoto Intesa Sanpaolo.

17 maggio-4 settembre 2022

Gallerie d’Italia
Piazza San Carlo, 156, Torino

Ma. Gio. Ve. Sa: e Do. 9,30-19,30
Me. 9,30-22,30
Ultimo ingresso:
un’ora e mezza prima della chiusura

Biglietto Intero 10€
tel. 800 167 619
email: torino@gallerieditalia.com

info e riduzioni:
https://www.gallerieditalia.com/content/gdi/it/homepage/torino/mostre-e-iniziative/mostre/2022/5/dalla-guerra-alla-luna-1945-1969-sguardi-dall-archivio-publifoto-intesa-sanpaolo-1.html


 

Al termine della guerra l’Italia si trovava in gravissime condizioni, le case e le fabbriche distrutte, il morale fiaccato; bisognava ricostruire il tessuto sociale, l’economia, ma anche le istituzioni politiche; le straordinarie immagini dell’Archivio Publifoto documentano questo cammino, fra accelerazioni e contraddizioni con alcune delle quali facciamo i conti ancora oggi.

i cantanti Mahmood e Blanco nudi con due colombe
©Luigi&Iango

LUIGI&IANGO

BLANCO E MAHMOOD: IL MONDO NUOVO È QUI

11-29 maggio 2022

Fondazione Sandretto Re Rebaudengo
Via Modane 16, Torino

giovedì 20-23
da Ve. a Do. 12-19
Biglietto Intero 7€

email:  INFO@FSRR.ORG
tel: +39 011 3797600
https://fsrr.org/contatti/


In occasione della 66a edizione di Eurovision Song Contest a Torino, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo presenta «Blanco e Mahmood: il mondo nuovo è qui», un’esposizione con gli scatti dei fotografi e artisti Luigi&Iango che ritraggono i due artisti italiani in concorso alla manifestazione, Blanco e Mahmood, protagonisti di una copertina e di un reportage del settimanale Vanity Fair Italia. Curata da Simone Marchetti, direttore editoriale europeo di Vanity Fair, e da Irene Calderoni, curatrice della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo.

https://fsrr.org/mostre/blanco-e-mahmood-il-mondo-nuovo-e-qui-di-luigiiango/

forbici sul tavolo
©Enzo Obisio

ENZO OBISIO

Il lato umano delle cose

8 maggio-26 giugno 2022

Sedi Varie Pavarolo
Studio Museo Felice Casorati
Via del Rubino, 9, Pavarolo (TO)

Domenica 15-18
Ingresso Gratuito

http://casorati.net/pavarolo/info-e-contatti-2/info-e-contatti/
email:  museocasoratipavarolo@gmail.com


Enzo Obiso, fotografo di fama internazionale, presenta un nuovo progetto espositivo, in linea con le mostre realizzate a Pavarolo negli ultimi anni che hanno mantenuto vivo il dialogo tra la memoria dei luoghi, in cui ha vissuto e lavorato Felice Casorati, e gli artisti contemporanei invitati ad esporre.

Info e mappa sedi:
http://casorati.net/pavarolo/mostre/2022-2/

donna in una stanza con in faccia fotografia di donna
©Cristina Rizzi Guelfi

LIQUIDA PHOTOFESTIVAL 2022

LOOK BEYOND

5-29 maggio 2022

ARTiglieria Con/temporary Art Center
Piazzetta Accademia Militare, 3, Torino

Gio. e Ve. 15-21
Sa. e Do. 11-21
Biglietto Intero: 7 euro
Info e riduzioni: https://paratissima.it/liquida-info-visitatori/
email: welcome@paratissima.it


“Liquida Photofestival” vuole essere un riferimento per restituire, quanto più possibile, lo stato della ricerca fotografica nelle sue diverse forme d’espressione e dello stato dell’immagine nel momento preciso della sua manifestazione, cercando di di dare voce ai nuovi talenti della fotografia contemporanea, non solo dal punto di vista della produzione autoriale, ma anche della riflessione fotografica, coinvolgendo addetti ai lavori che oggi iniziano il proprio percorso in questo cosmo in continuo divenire.

Programma:
https://paratissima.it/liquida-photo-festival/

Immagine paese divisa in due con metà fotografia paese visto dall'alto e metà disegno del paese
©Marina Caneve

MARINA CANEVE

THREE WORKS

5 maggio-15 giugno 2022

Maradeiboschi:
Piazza Carlo Emanuele II, 21 Torino
Lu.-Me. 8-21,30; Gio.-Ve. 8-23; Sa. 9-23,30; Do. 9-21,30

VANNI:
Piazza Carlo Emanuele II, 15 A Torino
Ma.-Ve. 10-19,30; Sa. 10-13,30/15,30-19.30


CAMERA lancia unnuovo progettoper la promozione della giovane fotografia italiana. Futures moves to piazza Carlina è un ciclo di mostre personali dedicato all’opera dei talenti selezionati, nel 2020, dall’istituzione torinese nell’ambito del programma europeo Futures Photography.
Le mostre verranno ospitate, da maggio ad ottobre 2022, negli showroom in piazza Carlina VANNI E MARADEIBOSCHI, per l’occasione partner e sostenitori del progetto di CAMERA curato da Giangavino Pazzola.

https://camera.to/mostre/futures-moves-to-piazza-carlina-marina-caneve-three-works/

due ragazzi camminano nella foresta in fiamme con le torce
©Matthew Abbot

WORLD PRESS PHOTO 2022

29 Aprile-18 Settembre 2022

GAM
Via Magenta, 31 Torino

da Ma. a Do. 10-18
Lunedì chiuso

Biglietto Intero: 12€

tel: +39 0114429518
email: gam@fondazionetorinomusei.it


World Press Photo Contest 2022, il più importante concorso di fotogiornalismo al mondo, arriva a Torino: la mostra – con i suoi 134 scatti – è allestita dal 29 aprile al 18 settembre negli spazi della GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea.

Tutte le info:
https://www.gamtorino.it/it/world-press-photo-exhibition-2022?utm_source=GoogleADS&utm_medium=GoogleADS&utm_campaign=GoogleADS&utm_id=GoogleADS&gclid=CjwKCAjwjtOTBhAvEiwASG4bCBriSYTkMcGy6hWprrLyJKiYRJ8H-4tVw1LffFu6gnNFJChlQnU0ThoCmEcQAvD_BwE

iceberg in via di scioglimento con acqua all'interno
©Brian J. Skerry

CAPIRE IL CAMBIAMENTO CLIMATICO

Acqua, una risorsa insostituibile.

29 aprile-31 luglio 2022

Spazio Innov@zione Fondazione CRC
Via Roma, 17 Cuneo

da Ma. a Ve. 15,30-20
Sa. e Do. 9-13 e 15-20

Ingresso Gratuito
email: info@fondazionecrc.it
tel: 0171/452721


Attraverso centinaia di immagini di grandi maestri della fotografia, tra cui Paul Nicklen, Melissa Farlow, Pete McBride, James Balog, Gerd Ludwig, Joel Sartore, e filmati di National Geographic verrà creato un percorso immersivo in cui il visitatore sarà spinto a farsi parte attiva in un’esperienza che, dall’emozione, porterà alla consapevolezza e inviterà all’azione.

https://crcinnova.it/capire-il-cambiamento-climatico-acqua-una-risorsa-insostituibile/

dettaglio di gambe di donna con pantaloni rossi e body e con guanti a fiori
©Carolina Lopez

IL CORPO NON MENTE

19 aprile-30 maggio 2022

PHOS
Via Giambattista Vico 1, Torino

da Lu. a Ve. 15-19,30
Su appuntamento:
info: 011/7604867
email: phos@phosfotografia.it

Ingresso Libero


PHOS Centro Fotografia Torino ospiterà “Il corpo non mente”, una mostra collettiva che raccoglie quattro diverse visioni intorno al tema del corpo, esposto senza ipocrisie o compromessi.
I quattro fotografi, Claudio Capanna, Carolina López, Federico Masini e Tea Zanetti, indagano questo tema nella sua verità e lo interpretano attraverso la sua relazione con l’ambiente, la natura, lo spazio urbano e domestico.
Alain Delon e Claudia Cardinale sul set del film il Gattopardo
©Angelo Frontoni

UN SET ALLA MODA

“Un secolo di cinema italiano tra fotografie e costumi”

15 aprile-30 giugno 2022

Museo Civico di Palazzo Cuttica
Via Parma 1, Alessandria

da Gio. a Do. 15-19
Biglietto Intero: 5€
Info: serviziomusei@asmcostruireinsieme.it


Diciassette i costumi presenti e settanta le suggestive fotografie di set realizzate dal «fotografo delle dive» Angelo Frontoni (Roma, 1929-2002) si intrecciano in un percorso espositivo che è un viaggio a ritroso che parte dal cinema muto di inizio Novecento, quando Torino era la Hollywood italiana ed erano gli stessi registi a supervisionare i costumi, per poi approdare al cinema sonoro e all’epoca d’oro di Cinecittà, delle pellicole d’autore di Luchino Visconti e Pier Paolo Pasolini e della commedia all’italiana, da Dino Risi a Roberto Benigni.
A cura di Domenico De Gaetano direttore del Museo Nazionale del Cinema di Torino.

https://www.asmcostruireinsieme.it/un-set-alla-moda-un-secolo-di-cinema-italiano-tra-fotografie-e-costumi-15-aprile-30-giugno-palazzo-cuttica/

spiaggia bianca con bagnanti
©Massimo Vitali

MASSIMO VITALI

“Ti ho visto”.

12 aprile-30 giugno 2022

Galleria Mazzoleni
Piazza Solferino, 2 Torino
da Ma. a Sa. 10-13 e 15.45-19.15
Lunedì su appuntamento
Domenica chiuso
Tel. +39 011 534473
email torino@mazzoleniart.com


Nell’estate del 1994, Massimo Vitali scatta la sua prima fotografia in spiaggia a Marina di Pietrasanta. È l’inizio di una fortunata serie, che nei decenni lo ha consacrato come uno dei maggiori fotografi sulla scena internazionale. A partire da questo litorale inedito, il percorso espositivo si snoda attraverso tre decenni di attività, spaziando dalle fotografie storiche a quelle più recenti del 2020, dai paesaggi urbani a quelli naturali, selvaggi e incontaminati.

https://mazzoleniart.com/it/elenco_espositori/massimo-vitali-ti-ho-visto/

mano di bambino aperta con sopra trottola che gira
©Ferdinando Scianna

FOTO IN GIOCO!

UN RACCONTO DI 18 FOTOGRAFI ITALIANI.

9 aprile-18 settembre 2022

REGGIA DI VENARIA
Piazza della Repubblica, 4, Venaria Reale (TO)
Biglietto Intero: 10€
Consigliata la prenotazione on line:
tel. +39 011 4992333
Per info riduzioni:
https://www.lavenaria.it/it/visita/quanto-costa/mostre


La mostra presenta il mondo dei giochi di piazza e dello spettacolo all’aperto visto attraverso l’obiettivo di 18 celebri fotografi italiani che documentano la trasformazione delle tante modalità di giocare e divertirsidal secondo dopoguerra fino alla nascita della moderna industria dell’intrattenimento.

Ideata da Giangavino Pazzola, curatore di CAMERA, la mostra include oltre 120 fotografie a colori e in bianco e nero che hanno come soggetto persone di tutte le età intente a praticare diverse attività ludiche, oltre ad abitudini, professioni e luoghi che hanno delineato una nuova relazione delle persone con il concetto di tempo libero.

https://www.lavenaria.it/it/mostre/foto-gioco

lo scalatore gian carlo grassi in cima ad una montagna innevata
©FondoGian Carlo Grassi

GIAN CARLO GRASSI

L’inesauribile scalata di un sognatore.
Museo Nazionale della Montagna
1 aprile-3 luglio 2022
Piazzale Monte dei Cappuccini, 7 Torino
da Ma. a Do. 10-18
Prezzo 10€
tel: +39 011 6604104
email: posta@museomontagna.org
Info e riduzioni:
https://www.museomontagna.org/organizza-la-tua-visita/


Curata da Enrico Camanni con Veronica Lisino, responsabile della Fototeca del Centro Documentazione, e Marco Ribetti, vicedirettore del Museo, l’esposizione racconta l’intensa vita di Gian Carlo Grassi attraverso il filo delle sue immagini, che delineano una ricerca alpinistica ed estetica in quattro continentisempre all’insegna della scoperta e dell’innovazione. Oltre alle quasi cento fotografie selezionate dal Fondo Gian Carlo Grassi, costituito da più di 15.000 diapositive, il percorso espositivo si compone anche di materiali alpinistici che appartennero a Grassi e al primo periodo dell’evoluzione moderna della scalata su ghiaccio, tra la metà degli anni Settanta e gli anni Ottanta del Novecento.

https://www.museomontagna.org/events/gian-carlo-grassi/

due ragazzi ebrei con cappello seduti su un autobus dietro a conducente con occhiali scuri
©Lisetta Carmi

MonFest 2022

Fotografia, il paesaggio e le sue architetture naturali o simboliche
25 marzo-12 giugno 2022
Sedi Varie Casale Monferrato (AL)
Info orari e luoghi mostre:
https://www.comune.casale-monferrato.al.it/MonFest2022-Mostre
Ingresso Libero


MonFest questo il suo nome, è diretto da Mariateresa Cerretelli e promosso dal Comune di Casale Monferrato con un ampio gruppo di partner pubblici e privati, soprattutto di territorio. Avrà cadenza biennale e l’edizione di debutto è programmata dal 25 marzo al 12 giugno 2022.
Ambizioni internazionali, forte coinvolgimento del territorio monferrino e confronto tra le arti, rappresentano i maggiori tratti distintivi del nuovo Festival, che manifesta una capacità di programmazione non del tutto usuale, confermata già dall’individuazione dei temi delle prime tre edizioni: nel ’22 l’obiettivo è puntato sulla Fotografia, il paesaggio e le sue architetture naturali o simboliche, nel ‘24, il tema è quello della  Fotografia e letteratura, nel ’26, Fotografia, tra teatro cinema e danza.

https://www.comune.casale-monferrato.al.it/MonFest2022

volpe nel bosco accucciata fra l'erba
©Stefano Unterhiner

SELVATICA. IX EDIZIONE

Arte e Natura in Festival
Sedi Varie
19 marzo-26 giugno 2022
Biglietteria unica a Palazzo Groma Losa
Corso del Piazzo, 22/24 Biella
tel. 015 0991868
email: info@selvaticafestival.net
Prezzo 7€
Info e biglietti:
https://www.selvaticafestival.net/2022/contenuti/infoecosti

 

Biella ospita la nona edizione di “Selvatica Arte e Natura in Festival” con un programma ricco di mostre d’arte e fotografia oltre ad incontri ,laboratori. Inoltre a Palazzo Ferrero ritorna Glanzlichter, il più grande concorso di fotografia naturalistica della Germania e uno dei più importanti d’Europa.

Programma:
https://www.selvaticafestival.net/2022/

ritratto di Frida Kahlo seduta in terrazzo con gonna celeste maglia rossa e gialla fiocchi in testa e sigaretta in mano
©Nickolas Muray

FRIDA KAHLO

Through the lens of Nickolas Muray.
Palazzina di Caccia di Stupinigi
12 marzo-5 giugno 2022
Piazza Principe Amedeo, 7 Stupinigi (TO)
da Lu. a Gio. e la Domenica 10-17,30
Ve. e Sa. 10-20
Prezzo: 12€
Info e riduzioni:
https://www.ordinemauriziano.it/palazzina-di-caccia-stupinigi/biglietti


La mostra, presentata per la prima volta in Europa, promossa da Next Exhibition e ONO arte, organizzata dall’archivio Nickolas Muray attraverso Guest Curator Traveling Exhibitions, LLC, si compone di 60 fotografie e racconta, seguendo la cronologia delle foto di Nickolas Muray, il percorso professionale e personale di Frida Kahlo, a partire dagli scatti del 1937 a Tizapan in Messico, per chiudere con quelli del 1948 a Pedregal e Coyoacan.

https://fridatorino.it/

ripresa dall'alto di persone che camminano per strada
©Umbo

CAPOLAVORI DELLA FOTOGRAFIA MODERNA 1900-1940

“La collezione Thomas Walther del Museum of Modern Art, New York”

3 marzo-26 giugno 2022

CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia
Via delle Rosine 18, Torino

Lu.- Do. 11-19
Martedì chiuso
Giovedì 11- 21

Biglietto Intero: 12€
Info e riduzioni:
https://camera.to/informazioni/

tel: +39.011.0881150
email: camera@camera.to


Una straordinaria selezione di oltre 230 opere fotografiche della prima metà del XX secolo, capolavori assoluti della storia della fotografia realizzati dai grandi maestri dell’obiettivo, le cui immagini appaiono innovative ancora oggi.
Mostra organizzata dal Museum of Modern Art, New York.
Coordinamento e sviluppo del progetto a CAMERA: Monica Poggi e Carlo Spinelli.

https://camera.to/mostre/capolavori-della-fotografia-moderna-1900-1940-la-collezione-thomas-walther-del-museum-of-modern-art-new-york/

uomo e donna che si tengono per mano
©Vivian Maier

VIVIAN MAIER

“INEDITA”

9 febbraio-26 giugno 2022

MUSEI REALI di TORINO-SALA CHIABLESE
Piazzetta Reale, 1 Torino

Da Ma. a Ve. 10-19
Sa. e Do. 10- 21

Biglietto Intero: 15€
Info e riduzioni:
https://museireali.beniculturali.it/events/vivian-maier-inedita/

tel: 338 169 1652
email: info@vivianmaier.it


La mostra fotografica presenta oltre 250 scatti di Vivian Maier, artista nota sulla scena internazionale a partire dal 2007, quando il suo corpus fotografico è stato scoperto a pochi anni dalla morte, avvenuta nel 2009.
L’esposizione si sviluppa intorno ai temi ricorrenti nella produzione della fotografa americana, principalmente la strada e la vita che animava i quartieri popolari in Europa e negli Stati Uniti, documentando i cambiamenti sociali del proprio tempo.